Via Lago Santo 12, 41012 Carpi (Mo)   |   +39 059 654589   |   +39 059 656007

Save Ottobre 2021 a Verona si terrà in presenza, tra i protagonisti anche i cobot

Save Ottobre 2021 a Verona si terrà in presenza, tra i protagonisti anche i cobot

Save si terrà il 27 e 28 ottobre a Verona, l’evento dedicato alle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori.

Gli ultimi Decreti prevedono la riapertura agli eventi fieristici dal 15 giugno, con una situazione che – anche grazie all’andamento del piano vaccinale – dovrebbe consentire di svolgere la manifestazione in assoluta sicurezza per aziende e operatori partecipanti.

La quattordicesima edizione di Save conferma la vocazione all’aggiornamento professionale di alto profilo e ripropone le Smart Conference, sessioni verticali con focus specifici per andare incontro alle esigenze di target ancor più specializzati.

La grande novità per gli operatori sarà la possibilità di partecipare anche in streaming ai convegni e ai vari appuntamenti formativi previsti, beneficiando dell’esperienza più che positiva maturata negli eventi SAVE Web organizzati in questo anno e mezzo di pandemia. All’edizione 2021, inoltre, si parlerà anche di cobot, i robot collaborativi ideali per l’automazione dei processi produttivi, utilissimi anche in ambito manutentivo.

Novità nelle tematiche: a Save 2021 si parlerà anche di cobot, ovvero i robot collaborativi molto importanti sia per l’automazione dei processi produttivi, ma utilissimi anche nella gestione della manutenzione industriale.

Il mercato dei cobot è in crescita e questi “amici dell’uomo” rispondono alle esigenze produttive e manutentive anche delle PMI: sono facili da programmare e concepiti per lavorare accanto alle persone, potenziando il lavoro umano. I robot collaborativi sono costruiti per assolvere compiti complessi, aumentando l’accuratezza e riducendo la fatica della prestazione. Più piccoli e leggeri rispetto ai robot tradizionali, sono inoltre progettati per rispondere in modo flessibile alle richieste di produzione attuali.

L’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico consentono poi ai cobot di imparare mentre lavorano, permettendo loro di prendere decisioni in ambito manutentivo, prima che la produzione ne possa risentire, un modo per migliorare la manutenzione preventiva in una linea produttiva.

Le Smart Conference sui cobot vedranno protagonisti i principali produttori, in sessioni dedicate agli operatori: questi incontri “verticali” consentiranno di profilare meglio gli interessi di chi lavora, consentendo un matching accurato tra argomenti trattati, coinvolgimento e opportunità di business.

Nel corso della due giorni scaligera, oltre ai cobot, numerose le tematiche che verranno discusse: strumentazione smart, big data, sensoristica, test & measurement, condition monitoring, asset management, sistemi di visione, efficienza energetica, raccolta dati e analisi, fino ad approfondimenti dedicati all’Industria 4.0.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: